News

  • Sangiovese vino di Romagna
  • Sabato 15 novembre alle ore 17,30 presso la Bottega Bertaccini, in corso Garibaldi 4 a Faenza, presentazione del libro di Beppe Sangiorgi e Giordano Zinzani “Sangiovese vino di Romagna", edito dal Consorzio Vini di Romagna.

  • Il libro che racconta il “Sangiovese vino di Romagna”: storia e tipicità di un famoso vitigno e di un grande vino

    Viviamo in una regione, la Romagna, ricca di storia, di arte e di cultura. Una regione calda e ospitale che va dal mare all’Appennino. Una regione generosa per la sua gastronomia e i suoi vini. E il sangiovese è IL vino romagnolo per eccellenza.

    Se è vero come qualcuno ha detto che “Il San Giovese è l'unico Santo venerato in Romagna” ci sarà pure un motivo.

    Il Sangiovese è uno dei vitigni più diffusi in Italia e all’estero, ma le sue origini sono ancora in parte misteriose e discusse. Per questo motivo, ogni documento antico che getti luce su tale argomento è accolto con grande interesse, come la scoperta fatta da Lucio Donati presso l’Archivio di Stato di Faenza di un atto notarile del 1672 che attesta già all’epoca la coltivazione del Sangiovese nel territorio di Casola Valsenio. È il primo documento noto che riporta il termine Sangiovese, preceduto solo da un paio di citazioni, ma con denominazioni diverse.

    Partendo dal documento, Beppe Sangiorgi, storico e giornalista, ha sviluppato una ricerca sull’origine del nome, sulla culla del Sangiovese e sulle sue successive vicende consultando circa 200 testi italiani e stranieri editi dal 1600 ad oggi. La ricerca viene ora  pubblicata nel libro “Sangiovese vino di Romagna - Storia e tipicità di un famoso vitigno e di un grande vino” su iniziativa del Consorzio Vini di Romagna e con prefazione dello storico dell’alimentazione Massimo Montanari.

    Nella seconda parte del volume, Giordano Zinzani, enologo e presidente del Consorzio Vini di Romagna, descrive il terroir romagnolo e le varie tipologie e denominazioni nelle quali si articola l’attuale produzione viticola ed enologica del Sangiovese in Romagna.

    Un libro da leggere e da gustare, come ha brillantemente suggerito Attilio Scienza, professore ordinario di Viticoltura all’Università degli Studi di Milano, uno dei più autorevoli studiosi in campo internazionale degli aspetti storico-culturali della vite.

    Rivolgendosi ai due autori, scrive il professore: “Oggi ho ricevuto il vostro  libro e non ho resistito dal leggerlo: l’ho letto tutto d’un fiato. E’ di gran lunga il più bel libro mai scritto sul Sangiovese, nei contenuti e nella bibliografia, completa e in gran parte sconosciuta ai più. Complimenti!”.

© 2006 - 2020 WSG3 tutti i diritti riservati. Powered by WSG3